Seguici su Facebook

Prodotti : cucine : professionali : Metozono MOWAT, l’ozonoterapia mobile per trattamenti fitosanitari a residuo zero

MOWAT, l'ozonoterapia mobile per trattamenti fitosanitari a residuo zero

In collaborazione con la G.R. Gamberini (visita il sito), la macchina irroratrice MOWAT è stata progettata e realizzata per poter dare una risposta positiva alle sempre più attuali esigenze del mondo agricolo. Grazie all'adozione di questa innovativa tecnica di difesa fitosanitaria è possibile difendere le colture agricole in modo eco-sostenibile e a residuo ZERO.
L'ozono disciolto nell'acqua a basse concentrazioni (1-4 mg/lt.), grazie alla sua potente azione ossidante è in grado di devitalizzare ogni forma di vita parassitaria (funghi, batteri, virus) presente sulla vegetazione delle piante coltivate sia in serra che a pieno campo. Ci preme richiamare l'attenzione degli agricoltori in merito ad un aspetto specifico della Ozonoterapia vegetale: il meccanismo devitalizzante dell'ozono verso le forme vitali (spore, miceli, etc...) dei parassiti non permette la selezione di ceppi resistenti così come risulta dall'ampia bibliografia scientifica a disposizione.
Disponibile con varie capacità di serbatoio (500 - 600 - 800 - 1000 litri).

La MOWAT oggi è disponibile in 2 versioni:
• MOWAT E per colture erbacee
• MOWAT A per colture arboree

CARATTERISTICHE TECNICHE
SERBATOIO: in polietilene rotazionale alta densità
TELAIO: Interamente zincato a caldo
ASSALE: registrabile con ruote profilo garden
PORTATO: con attacco in 3 punti
POMPA: con membrane brevettate blueflex e particolari a contatto con liquido in acciaio inox
COMANDO: volumetrico con membrane in viton
MOLTIPLICATORE: ad ingranaggi a bagno d'olio
TURBINA: in acciaio con frizione
TESTATA: a 6 uscite con dosatori a disco inox (disponibile optional a 8 uscite)
BARRA IDRAULICA: zincata a caldo con pistoni idraulici per apertura e regolazione altezza bracci

MET Srl è membro della associazione EuOTA, nata per il riconoscimento in sede istituzionale europea
dell'ozono come biocida, in conformità al Biocidal
Products Regulations (BPR) 528/12.

Gr Gamberini, la difesa con l'ozonoterapia

L'innovativo brevetto Mowat ha già mostrato risultati positivi nella disinfezione dei grappoli

L'utilizzo dell'ozono a scopo di disinfezione risale addirittura a oltre cent'anni fa, quando gli americani si servivano del gas per bonificare le acque potabili e sanificare gli ambienti. Oggi numerosi studi in materia hanno confermato che l'ozono può essere applicato anche al settore agricolo, perché elimina funghi e batteri in grado di distruggere intere coltivazioni. Inoltre, è totalmente biocompatibile, in quanto non lascia residui sulle piante, trasformandosi in ossigeno.
E proprio partendo da queste basi G.R. Gamberini ha realizzato la macchina irroratrice Mowat, che sfrutta l'ozono per i trattamenti in vigneto.

L'azione biocida dell'ozono

I test eseguiti nel cuore del Chianti durante la campagna 2017, hanno dato risultati molto soddisfacenti. In particolare, dai rilievi condotti in vigna, risulta che l'azione biocida dell'ozono disciolto in acqua ha avuto una forte efficacia devitalizzante sulle fruttificazioni dell'oidio che si è di volta in volta presentato sui grappoli, mentre non è stato possibile testare con cura la difesa contro la peronospora per la mancata insorgenza della malattia. La macchina per ozonoterapia mobile Mowat è nata dalla collaborazione con le aziende Scova impianti, Micro28 e MET – ozone experts.

L'ozono è un gas già presente in natura (O3) che deve essere utilizzato immediatamente dopo la sua produzione, in quanto non può essere conservato e ha la peculiarità di essere ossidante ed altamente devitalizzante in funzione dei dosaggi applicativi, con il vantaggio fondamentale di trasformarsi in ossigeno dopo aver soppresso i patogeni, quindi a residuo zero. Disciolto nell'acqua a basse concentrazioni, l'ozono è quindi in grado di devitalizzare ogni forma di vita parassitaria presente sulla vegetazione, come funghi, batteri e virus, oltretutto non permettendo la selezione di ceppi resistenti.

La macchina irroratrice trainata Mowat è una novità assoluta nel settore della difesa delle colture, in quanto è l'abbinamento di un'irroratrice a basso volume con barra a manica d'aria e un generatore brevettato di acqua ozonizzata: la distribuzione sulle colture mosse dall'aria prodotta dalla turbina permette una perfetta irrorazione e copertura delle stesse, per trattamenti fitosanitari a residuo zero.
Completano la gamma Gr Gamberini atomizzatori, impolveratrici pneumatiche, nebulizzatori a basso volume, impianti diserbo.

https://www.impolveratori.com/it/index.php